Chiesa dei Santi Apostoli

Verona (Veneto)

Chiesa dei Santi Apostoli

La chiesa dei Santi Apostoli è situata nel centro storico di Verona, nella piazzetta omonima che si affaccia su corso Cavour, poco lontano da porta Borsari. Come l'attiguo sacello, dedicato alle sante Teuteria e Tosca (V secolo), si può considerare come il più antico luogo paleocristiano della zona assieme alla vicina chiesa di San Lorenzo.

Storia

L'edificio, ricordato nel Ritmo Pipiniano (VIII-IX secolo), fu costruito in epoca paleocristiana V secolo e sorgeva su una zona coltivata ad orti appena fuori dalle mura. Se c'è indecisione sull'anno della ricostruzione della chiesa (1140 oppure dopo due incendi estesi a tutto il quartiere, avvenuti nel 1160-1161 e 1172), e certo l'anno di consacrazione: 1194 per opera del vescovo Adalardo. Di quella ricostruzione rimangono l'abside maggiore in tufo, quelle minori e gli affreschi in stile bizantino, carolingio e romanico, parzialmente sovrapposti da più recenti in stile gotico.

Originariamente a tre navate oppure a navata unica a croce libera, con celle laterali, nel XIV secolo (oppure nel XVI secolo) la chiesa dei Santi Apostoli fu ridotta ad un'unica navata e sopraelevata, forse coperta da un tetto a capriate lignee. All'inizio del XV secolo il presbiterio fu modificato con la decorazione delle arcate frontali delle absidi.

Dal 1678 altri rifacimenti e l'erezione di nuovi altari portarono, nella Pentecoste del 1700 alla riconsacrazione della chiesa.

Nel 1891 fu effettuata una nuova sopraelevazione e modifiche all'interno dell'edificio, con la scoperta di pittura nascoste dalla calce.

L'incursione aerea del 4 gennaio 1945 provocò ingenti danni all'edificio, specialmente alle arche del prospetto laterale, al tetto, ad alcune cappelle, nonché all'attigua canonica e al loggiato. Durante i lavori di ripristino, nel 1949, fu ritrovata, alla profondità di circa sei metri, un'abside paleocristiana più grande e sottostante a quella attuale. Tali lavori ebbero conclusione nel 1955. Interventi di manutenzione e di restauro dell'edificio sono stati poi effettuati nel 1984 e tra il 2009 ed il 2012.

Architettura

La chiesa dei Santi Apostoli è in stile romanico. Come già detto, inizialmente, era strutturata a tre navate ed è caratterizzata da una lunghezza ben maggiore rispetto alla larghezza, elemento che l'accomuna con la Chiesa di Santa Maria Antica e la Chiesa di San Giovanni in Valle. La facciata è a capanna, diversamente dalla tripartita più frequente nel veronese, dove si notano ancora i due contrafforti centrali che corrispondevano ai due muri interni.

Sempre sulla facciata si possono notare, sopra l'architrave della porta, due mensole ancora murate che sostenevano il protiro non più esistente. Tali mensole presentano elementi decorativi che ricordano consuetudini stilistiche preromaniche. La strombatura delle due finestrine è scalinata, elemento raro nell'architettura del luogo.

Anche l'impostazione dell'abside si differenzia notevolmente dallo stile architettonico veronese: esso sporge di molto oltre il consueto e la sua curva è raccordata al prolungamento delle pareti laterali del presbiterio. Sempre l'abside, è decorato da semicolonne edificate su lesene ornate da capitelli corinzi sormontati da abachi tipici dell'inizio del XII secolo. L'abside poggia su fondamenta realizzate su materiale di spoglio di epoca romana.

Il campanile

Il campanile della chiesa dei Santi Apostoli, alto una trentina di metri, fu completato nell'anno 1110 ed è un esempio del romanico veronese. Ai suoi lati vi sono due arche funerarie, di cui una della famiglia Zavarise. La struttura, di colore chiaro, presenta blocchi di tufo, ciottoli prelevati dal letto dell'Adige e cotto. A sormontare il tutto una cuspide sempre in cotto. La cella campanaria, con bifore sui quattro lati, ospita un concerto di sei campane in La bemolle 3, fuse nel 1817 e suonabili sia manualmente a sistema veronese, sia grazie ad un impianto elettrico con slitta. è sede di una compagnia di concertisti di campane.

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: