Palazzo Dalla Torre

Verona (Veneto)

Palazzo Dalla Torre

Palazzo Dalla Torre è un palazzo di Verona progettato dall'architetto Andrea Palladio per Giambattista Dalla Torre e costruito probabilmente a partire dal 1555.

Solo parzialmente realizzato, l'edificio fu in buona parte distrutto da un bombardamento alleato nel 1945. Sono tuttavia sopravvissuti cospicui resti dell'opera di Palladio: il maestoso portale d'accesso e un cortile con colonne e trabeazione.

Storia e descrizione

Unica opera palladiana nella città di Verona, la sua datazione è incerta (la maggior parte degli studiosi collocano l’inizio della costruzione al 1555); altrettanto imperfetta è la conoscenza della reale consistenza dell’edificio, solo parzialmente realizzato e quindi ricostruibile unicamente attraverso la tavola dei Quattro libri dell'architettura di Palladio, in questo caso particolarmente infida. Un bombardamento alleato nel 1945 ha ulteriormente compromesso la situazione, portando alla demolizione di gran parte del costruito. Restano comunque cospicue testimonianze dell'edificio palladiano: un maestoso portale di accesso e un cortile con colonne e trabeazione.

Nessun dubbio sussiste invece sull’identità del committente, Giambattista Dalla Torre: legato da vincoli di parentela con i vicentini Valmarana e Marcantonio Thiene (il committente del palladiano palazzo Thiene), è amico di intellettuali e artisti, primo fra tutti Giangiorgio Trissino, ma anche il grande geografo Giambattista Ramusio, il medico Giovanni Fracastoro e l’architetto Michele Sanmicheli.

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: