Come scegliere la piattaforma per operare nel trading forex?

0

Oggi è più semplice essere attivi nel campo del trading rispetto a quanto accadeva in passato. Per esempio, una volta per eseguire una transazione, si doveva contattare il broker per telefono. Ora invece, ogni operazione è resa più facile con l’uso di internet, con cui si ha la possibilità di gestire ogni aspetto di questo settore collegandosi ad una piattaforma broker online. A questo punto è naturale per chi voglia dedicarsi al trading Forex chiedersi quali siano i parametri da seguire per poter scegliere la piattaforma più adatta.

Importanti criteri da seguire nella scelta della piattaforma

Risulta particolarmente difficile al giorno d’oggi optare per questa o per quella piattaforma di trading poiché l’offerta è molto ampia. Bisogna poi tenere in mente che non ve ne è una migliore in assoluto. Non resta altro da fare quindi, che preferire quella piattaforma

  • con cui ci si senta in sintonia,
  • che si adatti all’esperienza personale,
  • che appaia indicata al proprio modo di operare nel settore degli investimenti.

Comunque, è sempre meglio affidarsi ad un broker autorizzato e che segua il regolamento dettato dalle autorità competenti, quali NFA, CFTC e FSA. In questo modo il trader avrà più sicurezza, poiché il broker custodirà con maggiore attenzione il capitale che gli è stato affidato. Una giusta norma da seguire è poi la scelta di una piattaforma di trading di facile utilizzo, soprattutto se si è ancora alle prime armi.

Porre attenzione a ciò che viene offerto dai broker

Quasi tutti i broker danno ai clienti, prima di passare al trading vero e proprio, la possibilità di fare pratica tramite un conto prova demo a costo zero, in questo modo essi acquisiranno una certa esperienza. Attivare un conto prova rappresenta una buona opportunità per imparare a muoversi meglio in questo settore, prima di eseguire azioni reali. Inoltre, con una maggiore competenza, sarà molto più semplice decidere quale piattaforma scegliere per operare nel trading Forex.

Comunque, oltre al conto prova demo gratuito, i broker attirano nuovi clienti con dei bonus, cioè del denaro in più da usare nel trading online, secondo particolari regole fissate da loro.

È importante poi, considerare determinate condizioni, leggendo con attenzione quelle riguardanti i prelievi che sono sempre stabilite dai broker. Quest’ultimi traggono profitto dallo spread, cioè dalla differenza tra l’offerta e il prezzo.

Occorre svolgere delle opportune verifiche per sapere quali siano le modalità amministrative dei broker su questa fonte di guadagno, cioè quale sia lo spread medio e quello massimo per ogni coppia di valute, quali siano gli spread nei tempi di alta volatilità, se tali spread siano variabili oppure fissi e se oltre ad essi vi sono ulteriori commissioni da dover pagare per poter eseguire ogni transazione.

Inoltre, per chi voglia operare nel campo del trading in Forex, è senza dubbio utile la possibilità di poter effettuare depositi minimi senza spendere grossi capitali. Alcuni broker infatti offrono questa grande opportunità con cui si puo’ iniziare investendo solo 25€.

Ad esempio noi consigliamo  di utilizzare la piattaforma Plus500, ecco qui una guida completa Guida a Plus500

Altri parametri da considerare nella scelta

Anche il servizio clienti ha un certo peso nella scelta di una buona piattaforma di trading Forex. Infatti, per il trader è indispensabile rivolgersi ad un professionista che sappia offrirgli la sua grande esperienza in tempi relativamente brevi. La cosa migliore da fare è di mettersi in contatto con il servizio clienti, per capire se esso sia veramente efficace oppure no. Bisognerà porre vari quesiti prima di attivare un account personale e di procedere con il primo investimento. Meglio telefonare, chiamando anche più di una volta.

Infine, non si deve dimenticare l’importanza rivestita dalla leva finanziaria, che rappresenta anch’essa un altro metro di misura per decidere bene. Più tale leva è alta, maggiori saranno gli introiti e purtroppo anche i rischi, motivo per cui non si puo’ affermare con certezza quale sia il migliore livello di leva finanziaria, visto che si deve considerare anche il modo con cui si opera nel trading. I broker comunque offrono ai trader vari tipi di leva finanziaria, compresi quelli molto elevati.

La scelta finale

Per operare nel migliore dei modi nel mondo del trading è indispensabile optare per una buona piattaforma. Da tale preferenza dipenderà il successo o l’insuccesso: il primo porterà ad avere dei guadagni, invece ciò non avverrà nel secondo caso. Ma l’esito positivo dipenderà pure dalla possibilità di trattare con un buon broker, cioè con una figura che sia in grado di offrire al trader una certa sicurezza.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.