Evento passato!

“Spoleto incontra Venezia”: grande interesse per le proposte pittoriche di Daniela Grifoni - dal 27 settembre

dal 27/09/2014 al 24/10/2014

(VE), Veneto, Italia

La grande mostra di "Spoleto incontra Venezia" sta riscuotendo forte clamore e risonanza mediatica internazionale, sotto l'autorevole curatela del professor Vittorio Sgarbi e la direzione del noto manager produttore Salvo Nugnes. L'esposizione si svolge dal 28 Settembre al 24 Ottobre 2014 nella meravigliosa Venezia, racchiusa tra le secolari mura aristocratiche di Palazzo Falier e Palazzo Rota-Ivancich con una carrellata di personaggi importanti, tra cui Dario Fo, Eugenio Carmi, Pier Paolo Pasolini, José Dalì. La rinomata pittrice Daniela Grifoni è stata selezionata nell'esclusivo gruppo di partecipanti alla pregevole iniziativa e sta ottenendo positivi riscontri d'interesse.
Descrivendone l'innato estro creativo è stato scritto "Nelle opere della Grifoni trapela il senso di un paesaggio interiore, che disordinando e scardinando ogni prospettiva tradizionale si sostituisce alla verità, come risultato di un lento, graduale e progressivo stratificarsi e sedimentarsi di segni e tonalità, nel corso di una virtuale ‘Navigazione controcorrente’ alla ricerca di una diversa realtà del vivere, in totalizzante armonia con l'atto creativo pittorico. Per lei riconoscersi artista è sentirsi differente dalla folla senza volto, solitaria e afona, così pure da quella onnipotente. Le sue forme magmatiche non sopprimono il caos, ma anzi lo espongono dinanzi a una spietata presa di coscienza sociale e collettiva".
Osservando i dipinti si ha l'impressione, che ogni cosa, ogni elemento possa trovare una collocazione diversa da quella attuale in uno scenario vivo, aperto e in continuo divenire, che la Grifoni ha appositamente organizzato, affinché l'occhio attento del fruitore lo completi, chiudendo un "cerchio magico intercomunicante" di appagamento estetico e contemplazione meditativa. Le creazioni sono concepite come "brandelli di vita" non certo come banali oggetti di pura decorazione ed esibizione, in cui la vita recuperando una calzante metafora "E’ un gomitolo, che qualcuno ha aggrovigliato" e il sapere è perennemente sterile se si richiude in se stesso e diventa conoscenza inerme, mentre l'azione reattiva e dinamica diffonde i semi prolifici della speranza positiva.
Caratteristiche evento
Evento culturale

Hai trovato delle informazioni errate? Inviaci una segnalazione
Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: