Chiesa del Nome di Gesù

Venezia (Veneto)

Chiesa del Nome di Gesù

La chiesa del Nome di Gesù è un edificio religioso della città di Venezia, situato nel sestiere di Santa Croce, tra l'ultimo tratto del Ponte della Libertà e la Chiesa di Sant'Andrea della Zirada.

Storia

La chiesa del Nome di Gesù venne eretta tra 1815 e 1834 (dominazione austriaca) su un progetto di Giannantonio Selva portato a termine da Antonio Diedo, suo allievo; tra i materiali utilizzati durante l'edificazione, ci sono alcuni resti della Chiesa di San Geminiano di Piazza San Marco, abbattuta pochi anni prima per volontà napoleonica.
Alla chiesa, di piccole dimensioni, fu addossato (nell'area retrostante) un complesso conventuale.

Nel Novecento, con la costruzione del Ponte della Libertà e di Piazzale Roma, fu tolto spazio al complesso, stretto dalle due nuove infrastrutture e costretto a perdere parte del convento.

Descrizione

Si accede all'edificio sacro attraverso un cancello fissato a due pilastri, sui quali due statue in pietra rappresentanti figure angeliche accolgono il visitatore.

La chiesa ha una facciata a capanna in stile neoclassico: l'elemento che più la caratterizza è un grande frontone dentellato, sostenuto da architrave, a sua volta sostenuta da due paraste.
La forometria consta di due elementi: il portale d'ingresso rettangolare (a cui si giunge attraverso una breve gradinata) e la monofora a mezza luna poggiante sulla cornice del portale.

All'interno si trova un'unica navata con volta a botte e, sopra l'ingresso, una copertura a cassettoni sostenuta da due grosse colonne ioniche.

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: