Chiesa di San Bonaventura

Venezia (Veneto)

Chiesa di San Bonaventura

La chiesa di San Bonaventura è un edificio religioso della città di Venezia, situato nel sestiere di Cannaregio.

Storia

La chiesa dedicata a san Bonaventura venne eretta nel 1620 dei padri francescani minori dell'ordine dei Riformati, provenienti dall'isola di San Francesco del Deserto, insieme a un monastero. Con la soppressione napoleonica degli ordini religiosi, nel 1810 la chiesa venne chiusa e il monastero demolito. Nel 1859, il complesso venne acquistato dalla contessa Paolina Giustinian-Recanati che vi fece realizzare un convento di carmelitane scalze e la chiesa venne adibita a cappella conventuale. All'inizio del XX secolo, parte del convento fu riconvertita in ospedale infantile.

Descrizione

La chiesa è stata completamente spogliata sia degli arredi interni che delle decorazioni presenti sulla facciata, peraltro molto essenziale. Originariamente ospitava opere di Tintoretto, Jacopo Bassano e il dipinto Santa Margherita da Cortona del Tiepolo, poi trasferito nella chiesa di San Michele in Isola.

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: