Chiesa di San Giacomo di Rialto

Venezia (Veneto)

Chiesa di San Giacomo di Rialto

La chiesa di San Giacomo di Rialto (conosciuta popolarmente come San Giacometo) è un edificio religioso della città di Venezia, situato nel sestiere di San Polo.

Come suggerisce l'appellativo, che serve per distinguerla dalla chiesa di San Giacomo dall'Orio a Santa Croce, essa si trova sulla sinistra del noto ponte di Rialto.

Storia

La tradizione la considera la chiesa più antica di Venezia, costruita nel 421 da un carpentiere, tale Candioto o Eutinopo, che si sarebbe votato al santo titolare per domare un grave incendio. Studi più recenti hanno dimostrato però che l'edificio è molto più tardo: ad esempio, nella donazione degli Orio, documento del 1097, viene descritto il terreno su cui sorge senza citare la chiesa. La prima citazione certa risale invece al maggio 1152, dove si parla di un Henricum Navigaiosum plebanum sancti Johaninis et sancti Jacobi de Rivoalto. .

Nel 1513 scampò al grave incendio che devastò l'area commerciale adiacente e nel 1601 il doge Marino Grimani ne ordinò il restauro, durante il quale fu rialzato il pavimento per fronteggiare l'acqua alta.

Descrizione

Interessante l'esterno con il campanile a vela, il grande orologio (utile al mercato, che si svolgeva di fronte) e il porticato gotico, uno degli ultimi esempi del genere rimasti in città.

L'interno segue il tradizionale schema a croce con una cupola centrale, imitato poi nel Rinascimento.

La storia della chiesa è dunque legata al mercato di Rialto: testimonianza di ciò è un'iscrizione sull'abside esterno che invita i commercianti all'onestà.

Attualmente è una chiesa rettoriale dipendente dalla parrocchia di San Silvestro (vicariato di S.Polo-S.Croce-Dorsoduro).

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: