Chiesa di Sant'Eufemia

Verona (Veneto)

Chiesa di Sant'Eufemia

La chiesa di Sant'Eufemia è una chiesa di Verona. Di datazione incerta, risale probabilmente all'XI o XII secolo, anche se l'opera fu completata solo nel XIV secolo.

Struttura

La facciata della chiesa è stata l'ultima parte completata, costruita in cotto, con due bifore rinascimentali, oggi chiuse. La bifora sinistra è interrotta dalla tomba cinquecentesca di Lavagnoli, mentre un tomba minore è posta sotto la bifora di destra. Il portale è ornato da tre statue, di cui quella centrale rappresenta Sant'Eufemia. Sopra la sua statua è presente il rosone che illumina l'interno della chiesa. Il campanile, sempre in cotto, termina con una pinna acuta, e vi si aprono delle trifore.

La chiesa si presenta internamente con un'unica navata con soffitto con volte a botte. Vi sono in totale quattordici altari laterali. L'altare maggiore è diviso dal resto della chiesa da una volta a crociera, con un grande arco e delle porte laterali. Negli altari ci sono opere, tra gli altri, di Brusasorzi e Giandomenico Cignaroli. Nella cappella Spolverini, del XIV secolo, vi sono dipinti su tela e affreschi, opere di Giovan Francesco Caroto.

Il grande campanile ospita sei campane in scala musicale di Fa3 fuse nel 1886 dalla ditta Cavadini Vr. Un tempo esisteva una rinomata squadra locale che le suonava secondo la tecnica dei concerti di Campane alla Veronese. Questi bronzi sostituiscono i 4 precedenti, di epoca barocca.

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: