Castiglione delle Stiviere

Provincia di Mantova (Lombardia)

Castiglione delle Stiviere (Castiù in bresciano) è un comune di 22.045 abitanti in provincia di Mantova, sito sui colli morenici del Lago di Garda. Centro industriale in amena posizione, ha avuto un grande sviluppo economico e demografico a partire dagli Anni Sessanta.

Castiglione è noto per essere sede di un Ospedale Psichiatrico Giudiziario.

Storia
Di origine etrusca conobbe nel tempo invasioni di Barbari e il dominio dei Longobardi durato oltre due secoli (568 - 774 d.C.). A causa della sua posizione geografica fu zona molto contesa nel periodo delle Signorie, fra Gonzaga, Visconti e Scaligeri, fino a quando nel 1478 iniziò con il marchese Ferrante Gonzaga la sua storia autonoma di feudo. È di questo periodo la nascita di Luigi Gonzaga (1568) lo stesso che sarà proclamato santo nel 1726, e oggi venerato nel mondo come "il santo della gioventù". Acquisì anche il titolo di "principato" dell'Impero.Il 5 agosto del 1796 si svolse la battaglia di Castiglione nella prima campagnia d'Italia di Napoleone. Il dominio austriaco durò fino a quando nelle vicinanze si combatté la famosa battaglia di Solferino (1859) che segnò una tappa fondamentale nella storia del Risorgimento, e ispirò il giovane Henry Dunant alla creazione di una delle associazioni umanitarie più importanti: la Croce Rossa Internazionale. Idea che si concretizzò nel 1864 a Ginevra.

Nel 2001 Castiglione delle Stiviere ottenne il titolo di città.

Luoghi d'interesse
Monumenti principali
Ospita un bel Teatro Sociale, opera tarda del noto architetto ticinese Luigi Canonica. Ospita inoltre il castello una volta casa di San Luigi.

Chiese
Nel Duomo è conservata una pala del grande pittore siciliano Pietro Novelli e una tela moderna del pittore Franco Ferlenga

Famedio - Già Chiesa del Rosario, è un tempio a pianta ottagonale in onore dei caduti di tutte le guerre.

Basilica di San Luigi dedicata al Santo patrono della Città San Luigi Gonzaga.

Musei
- Museo Storico Aloisiano
- Museo Internazionale della Croce Rossa

Altri monumenti
- Piazza Ugo Dallò è popolarmente detta Piazza Costa della Balena. Sull'angolo di piazza Ugo Dallò e via Giovanni Chiassi, infatti, vi è appesa la cosiddetta costa della balena. Si tratta in realtà di una mandibola di balena donata, nella seconda metà del XVIII secolo, da Carlo Brescianelli e creduta una costola del cetaceo dalla popolazione. Durante il breve arco temporale della RSI venne intitolata a Ettore Muti. Ai tempi dei Gonzaga era detta Piazza Colonna e rappresentava il centro amministrativo e giuridico della città. Prendeva il suo nome dalla Colonna della Giustizia - tuttora presente - che porta sulla sua sommità la statua di Astrea. Al centro della piazza sorge la fontana ettagonale con la seicentesca statua di Domenica Calubini. Di fronte alla piazza si trova il complesso edilizio del Palazzo del Principe. Ne fanno parte la Torretta delle Prigioni e il Fontanino delle Prigioni, che derivano il loro nome dall'attiguo antico edificio carcerario.

- Castello: residenza estiva della famiglia Gonzaga dove ebbe la luce San Luigi, cui è dedicata la Basilica in Piazza San Luigi, meta di pellegrinaggi di fedeli. Recentemente, durante gli scavi per la costruzione di un nuovo parcheggio, in prossimità della scalinata che sale al Castello, sono stati rinvenuti i resti di un antico edificio.

Natura
Parco Pastore - Attiguo all'omonimo palazzo, è un'oasi di verde nel cuore della cittadina. Fra le specie arboree gli ippocastani, le robinie, i carpini, i bagolari e i sambuchi.

Grazie alla sua ricchezza idrogeologica e al conseguente cospicuo numero di fontane che ne caratterizzano l'aspetto urbanistico, Castiglione delle Stiviere viene indicato anche come il Paese delle Fontane. Fra le principali si ricordano quelle di piazza Dallò e di piazza S. Luigi, la Fontana delle Tre Torri (in via Sinigaglia) e la più antica, quella di Palazzina, risalente ai primi anni del XII secolo.

Cultura
Biblioteca Comunale Palazzo Pastore
La Biblioteca di Castiglione delle Stiviere ha sede in Via Ascoli 31 nel prestigioso Palazzo Pastore. Il palazzo, costruito su una preesistente "casa con bottega" del 500', fu progettato come abitazione per la famiglia di Giuseppe Ignazio Pastore che vi risiede dall'ottocento sino al 1969, anno in cui la proprietà viene ceduta al Comune di Castiglione delle Stiviere. La costruzione è formata da un imponente corpo di fabbrica diviso in due ali e chiuso su un lato da un porticato e dall'altro da due sezioni ribassate ed unite dal cancello che apre sul giardino interno e sul'ampio parco utilizzato come maneggio dalla famiglia Pastore, oggi adibito a giardino pubblico. La Biblioteca di Palazzo Pastore ospita, nelle sale al primo piano, libri di narrativa e saggistica per adulti, dvd, cd, riviste e quotidiani, area wireless. Al piano terra del Palazzo sono collocati i libri per bambini e ragazzi, la mediateca, una sala conferenze e sale per esposizioni. La biblioteca è a scaffale aperto e offre attualmente un patrimonio di oltre 60.000 documenti; effettua servizio di prestito interbibliotecario provinciale e nazionale; organizza attività di promozione alla lettura

Economia
Di notevole importanza economica per la cittadina di Castiglione è la presenza della Goldenlady s.p.a. oltre che ad uno stabilimento di produzione della Barilla s.p.a. e della Amica Chips conosciuta in tutta Italia. E inoltre la zona industiale comprende grandi e piccole aziende di notevole importanza che contribuiscono all'accrescimento della potenza economica di questa città.

Voci correlate
- Unità di misura di Castiglione delle Stiviere
Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: