Palazzo Barbaro Wolkoff

Venezia (Veneto)

Palazzo Barbaro Wolkoff

Palazzo Barbaro Wolkoff è un edificio civile veneziano sito nel sestiere di Dorsoduro e affacciato sul Canal Grande tra Ca' Dario e Casa Salviati.

Storia

L'edificio, realizzato inizialmente secondo i canoni dell'architettura veneto - bizantina, è stato poi ristrutturato mediante l'aggiunta di elementi gotici durante il XV secolo. Nel 1894 Eleonora Duse visse all'ultimo piano del palazzo, ospite di Alexander Wolkoff Mouronzov, che aveva da poco acquistato l'interno stabile.

Architettura

Realizzata quasi interamente in mattoni rossi, la disomogenea facciata si segnala per il suo straordinario sviluppo verticale: si divide infatti in piano terra, mezzanino, piano nobile e due piani superiori. La disposizione degli elementi decorativi, apparentemente priva di ordine, rende difficile l'analisi del fronte principale, dominato dalla leggiadria dell'esafora del piano nobile, riquadrata da una cornice dentellata. Elementi di contorno solo il portale ad acqua archiacuto, in stile gotico, le numerose monofore e le polifore dei piani superiori. Analizzando i piani superiori si nota come, al contrario della trifora e della monofora gotiche dell'ultimo piano, che riprendono lo stile generale dell'edificio, la quadrifora e la bifora del quarto siano caratterizzati da un deciso anacronismo, causa la loro forma inflessa. Patere e stemmi sono opere moderne.

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: