Palazzo Dandolo

Venezia (Veneto)

Palazzo Dandolo

Palazzo Dandolo, sede dell'hotel Danieli, è un edificio veneziano sito nel sestiere di Castello ed affacciato sulla riva degli Schiavoni, poco distante da piazza San Marco.

Storia

Il palazzo fu edificato per la famiglia Dandolo nel XIV secolo. La proprietà del palazzo fu poi spartita fra le componenti femminili della famiglia. Nel 1536 il palazzo venne in parte acquistato dalla famiglia Gritti. In seguito passò ai Bernardo, ai Mocenigo e ai Nani. Il palazzo ospitò vari ricevimenti. Nel 1530 vi si festeggiò l'elezione del re d'Ungheria e Boemia a re dei Romani e nel 1629 si tenne in questo palazzo il ricevimento per le nozze fra Giustiniana Mocenigo (appartenente alla famiglia proprietaria del palazzo) e Lorenzo Giustinian. In quest'ultima occasione venne eseguito il dramma musicale Proserpina rapita di Giulio Strozzi. Nel 1822 l'edificio fu acquistato da Giuseppe Dal Niel, detto Danieli, che lo trasformò in hotel. Fu quindi effettuato un importante restauro, che ne mutò lo stile degli interni rendendolo neogotico. Tale operazione fu progettata dall'architetto Tranquillo Orsi.

Architettura

Esterni

Il palazzo presenta una chiara matrice gotica per quanto concerne la decorazione della facciata, incorniciata da cornici in pietra d'Istria, la cui potenza espressiva si concentra nell'esafora del primo piano nobile. Essa è sormontata da sette fioroni gotici, cinque quadrilobi e due semi-quadrilobi e affiancata da una coppia di monofore per lato, anche queste decorate con trilobo. Al secondo piano è presente un'octafora particolarmente insolita, dal ritmo eccezionalmente serrato. Al piano terra si trova un portale in pietra d'Istria, dall'aspetto semplice.

Interni

Gli interni, rivisitati secondo una chiave neogotica, presentano numerosi richiami al periodo medievale. Elemento centrale della composizione è l'atrio principale, dominato da una scalinata dorata e dalle gallerie decorate con archi moreschi e con colonnine orientaleggianti. Questa operazione di restauro è un esempio di come l'immagine decadente di Venezia affascinasse i turisti internazionali. L'interno contiene pure opere d'arte, mobili d'epoca e lampadari realizzati a Murano.

L'hotel Danieli

L'hotel Danieli di è un albergo della città, che ha avuto come ospiti personaggi famosi tra i quali ricordiamo Goethe, Alfred de Musset, Marcel Proust, Honoré de Balzac, Wagner, Jean Cocteau, John Ruskin, Claude Debussy, George Sand, Charles Dickens, Eugenio Montale, Percy Shelley. La Sand e de Musset furono amanti in questo hotel, ma la loro relazione fu segnata da reciproci tradimenti. Numerosi regnanti europei hanno soggiornato nell'hotel. Nel 1948 sorse a sinistra del corpo principale una sua dipendenza. Tale cantiere venne però contestato con feroci polemiche in quanto in quel luogo era stato ucciso il doge Vitale I Michiel e dal 1022, anno dell'omicidio, non era stato più concesso di costruirvi edifici più alti di un piano.

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: