Palazzo Michiel dalle Colonne

Venezia (Veneto)

Palazzo Michiel dalle Colonne

Palazzo Michiel dalle Colonne è un palazzo di Venezia, situato nel sestiere di Cannaregio e affacciato sul Canal Grande, accanto a palazzo Michiel del Brusà e poco distante da Santa Sofia.
Di fronte al palazzo c'è Campo della Pescaria, l'area dove si tiene il mercato di Rialto.

Storia

Al palazzo fu dato l'aspetto attuale con le modifiche settecentesche apportate ad un edificio preesistente in stile gotico-bizantino di proprietà degli Zen e già allora detto delle Colonne, epiteto dovuto all'elemento più caratteristico della facciata dell'edificio. Il restauro e rifacimento del XVIII secolo fu opera di Antonio Gaspari, progettista di Ca' Zenobio degli Armeni; i committenti furono i Michiel, che diedero il proprio nome al palazzo.

Attualmente l'edificio è di proprietà del Demanio dello Stato, iscritto fra i beni di Demanio Pubblico appartenenti al ramo storico-artistico, in quanto sottoposto a vincolo di interesse storico-artistico da parte della Soprintendenza per i Beni Culturali di Venezia. Il palazzo è stato sottoposto a lavori di restauro a partire dai primi anni 2000.

Descrizione

Il palazzo, dalle forme perfettamente simmetriche, consta di tre livelli più ammezzato nel sottotetto. I piani nobili sono due, di dimensioni e struttura analoghe.

La facciata di palazzo Michiel è in stile barocco, ma risente della tradizione veneto-bizantina nel suo tratto più peculiare, il porticato del pian terreno: si tratta della sola parte della facciata settecentesca che richiama i tratti del vecchio palazzo; tuttavia si notano i rimaneggiamenti nella presenza, tra i sei archi a tutto sesto sostenuti da colonne, di una serliana, elemento architettonico tra i più usati dal Gaspari.

Il tema della serliana si ripropone ai piani nobili, dove ce ne sono due sovrapposte, tra coppie di monofore rettangolari tutte sovrastate da dei timpani molto particolari: ciascuno infatti è spezzato centralmente per ospitare dei busti in pietra.

Tutte le aperture della facciata, compreso il portico e le sei piccole monofore dell'ammezzato, sono chiuse da una balaustra.

Dentro sono conservati degli stucchi della seconda metà del Settecento, opera di Michelangelo Morlaiter.

Informazioni turistiche Venezia

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Mare e località balneari

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: