Palazzo Ottolini

Verona (Veneto)

Palazzo Ottolini

Palazzo Ottolini è un antico palazzo di Verona che sorge in piazzetta Ottolini, nel centro cittadino, non distante dall'Adige e da Porta Borsari. Fu costruito dai conti Ottolini.

Nel 1519 i marchesi Gherardini decisero di vendere per novecento ducati, una palazzina che possedevano all'interno delle mura cittadne. Ad acquistarla fu Giovanni Ottolini, esponente di una ricca famiglia di orafi locale. A dare al palazzo l'aspetto attuale fu però Antonio, figlio di Giovanni, che ampliò notevolmente l'edificio facendo abbattere le vecchie casupole che vi sorgevano attorno. In questo modo il palazzo assurgeva a dimora nobiliare e divenne ben presto la dimora cittadina della famiglia Ottolini, che aveva intanto ottenuto l'investitura del feudo di Custoza. Il palazzo subì importanti modifiche durante la seconda guerra mondiale: nel 1945, in seguito ai bombardamenti aerei, crollarono le due ali dell'edificio.

Il palazzo presenta due facciate, una su piazzetta Ottolini, l'altra su lungadige Panvinio; questa un tempo lambiva il fiume Adige.. La facciata principale, sulla piazzetta, presenta un portale decorato con lo stemma della nobile famiglia Ottolini ed un balcone al piano nobile.

Ville e Palazzi della famiglia

  • Famiglia Ottolini
  • Palazzo Ottolini, piazza Brà, Verona
  • Villa Ottolini, San Floriano
  • Villa Ottolini, Custoza
  • Villa Ottolini, Arcole

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: