Palazzo Verità Poeta

Verona (Veneto)

Palazzo Verità Poeta

Palazzo Verità-Poeta è un palazzo di Verona, in Vicolo San Silvestro, 6.

Magnifico edificio privato, il palazzo sorge nel centro della città, non distante da Castelvecchio, un luogo abitato sin dall'epoca romana grazie alla sua posizione molto vicina alle mura romane e medievali, ed all'Arco dei Gavi, una delle porte d'accesso principali della città.

Storia

Il palazzo fu edificato su preesistenti edifici dalla ricca famiglia industriale dei Ferrari nella seconda metà del Settecento. La dimora porta il nome dalla nobile famiglia veronese Verità Poeta attualmente proprietaria. La stirpe dei Verità è presente in Verona da tempi antichissimi tanto che in età rinascimentale si pensava essere una delle famiglie fondatrici della città Verona e dalla quale la città stessa si riteneva ne avesse preso il nome.

Il palazzo fu presumibilmente progettato da Antonio Galli da Bibbiena, che sicuramente partecipò alla sua decorazione assieme ad altri artisti di chiara fama , come Filippo Maccari, Francesco Lorenzi e Lorenzo Pavia. La presenza dei ritratti degli autori e non dei committenti degli affreschi del salone principale costituisce una delle peculiarità di questo splendido edificio.

Struttura

Dall'ampio salone al pian terreno si accede ad altre sei sale, decorate da affreschi, che per la maggior parte rappresentano soggetti di natura profana, eseguiti con incredibile abilità, ed arredate con mobili d'epoca.

Un ampio balcone, che corre lungo l'intera facciata, permette di vedere il grande giardino, di ben 1000 metri quadrati circa, una delle poche zone verdi nel centro storico di Verona.

è da notare l'unicità e l'incredibile fascino dell'affresco sull'ampio soffitto della sala centrale, il cui disegno prospettico è del Bibbiena. Infatti questo soffitto affrescato raffigura quattro archi a sesto pieno che si estendono in altezza, ognuno dei quali sorretto da due colonne marmoree, che mutano di inclinazione a seconda del luogo della sala da cui si osserva il soffitto, creando un effetto ottico di grande fascino. Inoltre, il soffitto sembra all'osservatore essere una cupola quadri partita di considerevole profondità, pari, appunto all'altezza delle colonne, mentre è, in realtà, piatto. Il palazzo è di proprietà privata ma può essere visitato.

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: