Parco nazionale dei Monti Sibillini

Marche

Parco nazionale dei Monti Sibillini
Il Parco nazionale dei Monti Sibillini fu istituito nel 1993. Si estende a cavallo delle regioni Marche e Umbria. Le province interessate sono pertanto: Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Perugia

Gestione

Provvedimenti istitutivi

L. 67, 11.03.88 - L. 305, 28.08.89 - DD.MM. 13.07.89 / 03.02.90 - D.P.R. 06.08.93

Ente gestore

Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con sede a Visso (MC)

Territorio

Superficie

Si estende per una superficie di circa 70.000 ettari, su un terreno prevalentemente montagnoso.

Comuni

Macerata
- Acquacanina
- Bolognola
- Castelsantangelo sul Nera
- Cessapalombo
- Fiastra
- Fiordimonte
- Pievebovigliana
- Pieve Torina
- San Ginesio
- Ussita
- Visso

Ascoli Piceno
- Arquata del Tronto
- Montegallo
- Montemonaco

Fermo
- Amandola
- Montefortino

Perugia
- Norcia
- Preci

Accessi

Il Parco è raggiungibile, in auto, da:

Autostrade:

- A14, uscite Civitanova Marche; Pedaso, Porto San Giorgio; San Benedetto del Tronto.
- A1, uscite Orte; Val di Chiana.

Strade statali:

- Strada Statale 4 Via Salaria;
- Strada Statale 77 della Val di Chienti;
- Strada Statale 78 Picena;
- Strada Statale 209 Valnerina

Il ritorno del Pino mugo e dell’Abete bianco nel Parco.

Nella Giornata Internazionale della Diversita’ Biologica il Parco Nazionale dei Monti Sibillini vince il premio del WWF Italia.

Il 22 maggio 2003, in occasione della giornata Internazionale della Diversità Biologica, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini è stato premiato con il Panda d'Oro per la realizzazione del progetto Ricostituzione degli arbusti e reintroduzione del Pino mugo e dell'Abete bianco.

Con il Panda d'Oro il WWF vuole valorizzare le "buone pratiche" nel campo della tutela delle specie e degli habitat, promuovendo le tante esperienze, spesso poco conosciute, di interventi di conservazione ambientale. Su 41 progetti che hanno partecipato al concorso, 18 sono stati quelli promossi da parchi o riserve naturali, 9 dalle province e 3 dal Corpo Forestale dello Stato.

Monti

- Monte Vettore (2476 m)
- Pizzo del Diavolo (2410 m)
- Palazzo Borghese (2119 m)
- Forca Viola (1936 m)
- Monte Sibilla (2175 m)
- Monte Bove (2100 m)
- Monte Priora (2332 m)
- Pizzo Tre Vescovi (2092 m)

Fiumi

- Aso
- Tenna
- Nera
- Fiastrone

Flora

- stella alpina
- anemone alpino
- orchidee
- castagno
- faggio
- acero bianco

Fauna

Mammiferi

- Lupo (Canis lupus)
- Gatto selvatico (Felis silvestris)
- Tasso (Meles meles)
- Volpe (Vulpes vulpes)
- Camoscio d'Abruzzo (Rupicapra pyrenaica ornata), recentemente reintrodotto.
- Lepre (Lepus europaeus)
- Scoiattolo (Sciurus vulgaris meridionalis)
- Ghiro (Glis glis)

Uccelli

- Falco pellegrino (Falco peregrinus)
- Gheppio (Falco tinnunculus)
- Poiana (Buteo buteo)
- Civetta (Athene noctua)
- Picchio verde (Picus viridis)

Rettili

- Biscia dal collare (Natrix natrix)
- Vipera (Vipera aspis)
- Orbettino (Anguis fragilis)

Crostacei

- Chirocefalo (Chirocephalus marchesonii)

Voci correlate

- Aree naturali protette delle Marche
- Comunità Montana dei Sibillini

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: