Ponte della Ferrovia di Verona

Verona (Veneto)

Ponte della Ferrovia di Verona

Il ponte della Ferrovia si trova a Verona, sul fiume Adige, sulla tratta ferroviaria Milano - Venezia.

Storia

Il ponte venne inaugurato il 30 novembre 1852 alla presenza del feldmaresciallo Josef Radetzky ed intitolato all'imperatore d'Austria Francesco Giuseppe I d'Asburgo.

Il ponte, grazie ai notevoli studi ingegneristici compiuti per la sua costruzione, non ha mai avuto problemi a causa delle frequenti piene dell'Adige. Al termine della Seconda guerra mondiale il ponte venne minato dalle truppe tedesche e furono fatte saltare le due arcate laterali a sinistra, mentre il resto del ponte rimase indenne. Il ripristino del ponte avvenne in breve tempo, grazie alla costruzione di un terrapieno in sostituzione delle due arcate di sinistra.

Tra il 2007 e il 2008 il ponte è stato oggetto di un accurato restauro conservativo e strutturale che lo ha riportato agli antichi splendori. I lavori sono stati diretti da Rete Ferroviaria Italiana, Direzione di Verona, proprietaria del ponte.

Struttura

Il ponte è lungo 272 metri, di cui 144 metri sopra il fiume Adige. è composto di 5 arcate di 28,8 metri, di due arcate laterali di 4 metri per il passaggio pedonale e veicolare, e di altri due archi, posti a destra, di 12 metri per lo sfogo di piene eccezionali dell'Adige; prima dei guasti della Seconda guerra mondiale esistevano due archi con la stessa funzione anche sulla riva sinistra.

Informazioni turistiche Verona

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Cultura e tradizioni

Storia e siti archeologici

Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: