Santuario di San Mauro Abate

Bomba (Abruzzo)

Santuario di San Mauro Abate
Il Santuario di San Mauro Abate è sito a Bomba in provincia di Chieti. Il santuario di San Mauro di Bomba è il principale edificio di culto dedicato al santo.

Storia e struttura
La chiesa originaria è originaria del XII secolo, mentre l'edificio attuale venne iniziato nel 1954 su progetto di Alessio Mancini (sua moglie è di Bomba) ed inaugurato nel 1963. Degli stucchi sono di Reni e delle opere dei fratelli Bravo sono posti all'interno. Sopra l'ingresso vi è un lunotto a mosaico realizzato dalla ditta Favet raffigura San Mauro con i malati. Davanti alla facciata vi sono vi è un porticato. L'interno è ad unica navata. Di San Mauro vi sono 2 statue, una in terracotta, una processionale in legno. Nelle vicinanze, presso Vallecupa, vi era un monastero celestinano.

Culto di San Mauro a Bomba
Il culto di San Mauro è assai diffuso in Abruzzo ed il santo è uno dei patroni di Bomba. Viene invocato per i dolori artritici, da reumatismi e di denti. Per i malati di artrosi e di reumatismi viene offerto dai monaci del santuario un olio (previa questua), posto su una pietra secolare, da applicare sulle parti doloranti in loco, ma si può portare tale olio anche a casa in ampollette. Invece per i mal di denti i fedeli devono afferrare una corda collegata ad una campana, sempre sita nel santuario, detta appunto di San Mauro, e dare degli strattoni facendo suonare la campana. Trattasi di tradizioni medievali miste a superstizioni e fede, ma fatto sta che l'edificio di culto richiama molti fedeli, che esaudite le cure, lasciano degli ex voto che tappezzano le pareti dell'edificio. Oltre che chiedere la grazia, coppie di sposi scelgono la chiesa per sposarsi. Il culto di San Mauro nella zona si perde nelle origini del Cristianesimo.
Copyright © 2005-2017, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: