Perché preferire l’aereo al treno? I vantaggi di un viaggio comodo

0

Come viaggiare? Quando sorge la necessità di spostarsi da una città a un’altra sorgono anche numerosi dubbi. In primis: come farlo? Al giorno d’oggi, del resto, i mezzi di spostamento sono così tanti, che l’imbarazzo della scelta è piuttosto naturale. Treno, autobus, ma anche l’aereo, oppure con la macchina?

La scelta potrebbe essere ardua, specialmente se non si prendono in considerazione alcuni fattori che fanno dell’aereo un mezzo di viaggio decisamente migliore rispetto al treno o all’autobus. Quali sono? Spaziando dalla precisione, dal prezzo, passando per la velocità di arrivo e terminando con la comodità, i motivi per preferire l’aereo al treno non sono pochi.

L’aereo è più veloce del treno!

Inutile rimuginarci più di tanto: con l’aereo si arriva prima a destinazione che con il treno. Bastano una o due ore per arrivare nelle più grandi città italiane partendo dalla Capitale. E qualora si dovesse raggiungere una città europea più lontana, nessuno non ci penserebbe nemmeno al treno.

Viaggiando veloci, inoltre, si risparmia tempo: pur aspettando al check-in nell’aeroporto o attendendo i propri bagagli, si arriverebbe più veloci di un treno. I tempi di attesa nell’aeroporto sono superiori a quelli di una stazione, ma facendo due conti: è meglio aspettare 1 ora nell’aeroporto, che 8 ore in un treno?

E i ritardi dei treni?

Beh, è un classico: se arriva in orario, non è un treno italiano. D’altro canto, gli aerei sono quasi sempre in orario perfetto. Le rare volte che l’aereo arriva in ritardo, è per il maltempo e non per via di problemi dell’azienda aerea stessa.

Fortunatamente oggi internet può venirci incontro ed anche se non stiamo in stazione è possibile visionare gli orari dei treni, basta immaginare che già 20 anni bisognava andare in stazione di  persona.

Il posto a sedere nel treno non sempre c’è

Non lo sanno in molti, ma viaggiando nel treno è possibile stare in piedi. Per 6-7-8 ore, anche perché i posti potrebbero mancare e Trenitalia si vedrebbe costretta ad assegnare i posti meno scomodi vicino alle borse nonché i posti in piedi. In tal caso alla fatica di 8 ore di viaggio se ne aggiungerebbe un’altra: il viaggio malaugurato vicino alle borse altrui.

I bagni: treni vs aerei

Quando si parla dei bagni dei treni viene, spesso e volentieri, da vomitare. Puliti male e maleodoranti, i bagni dei treni non sono minimamente paragonabili a quelli degli aerei. Oggigiorno, difatti, anche le compagnie low cost più piccole si preoccupano di tenere in alto gli standard igienici dei propri bagni.

E il costo?

Spesso si tende a pensare che il costo del viaggio in treno sia minore di quello in aereo. Niente di più falso! Grazie alla spietata concorrenza nel settore dei viaggi aerei e alla nascita di nuove compagnie (e offerte d’avanguardia) è possibile facilmente trovare biglietti aerei a prezzi stracciati. Perché non usufruirne?

Gli aerei cadono?

Gli aerei cadono, i treni deragliano, gli autobus si capovolgono… In realtà secondo molti studi in merito alla sicurezza, un viaggio in aereo è ampiamente più sicuro rispetto a un viaggio in treno. I treni, difatti, provocano più incidenti annui degli aerei. E la sicurezza degli aeroporti è a un livello estremamente alto. Inoltre negli aeroporti non si vedono i mendicanti e vengono meno gli errori dello staff.

L’attesa in aeroporto

E se si è chiaro che nell’aeroporto bisogna comunque aspettare, è anche bene chiarire che nell’attesa si possono fare molte cose. Per esempio, sedersi su una panchina. Una di quelle che nelle stazioni ferroviarie sono sempre piene. E una volta seduti sarà pur possibile dedicarsi alla lettura di un ottimo libro. Magari un bestseller che aiuti a trascorrere il tempo.

Niente controlli!

Se sul bordo di un treno ci sono quasi sempre i controllori rompiscatole che vengono a vedere i biglietti (e intanto interrompono la lettura o svegliano la persona), sull’aereo non accade niente di tutto ciò. Si può tranquillamente dormire, leggere, guardare un film o ascoltare la musica guardando l’abisso di sotto senza che qualcuno venga a controllare.

La pulizia: stazioni vs aeroporti

Quando si parla della pulizia si tende a pensare che le stazioni ferroviarie e gli aeroporto siano a pari livello. Niente di più falso! Difatti, le stazioni sono spesso presiedute da mendicanti vari, vi passano molte persone, non è raro trovare viaggiatori sporchi e seduti con moltissime valigie. Inoltre, essendo all’aperto, ci capita anche la pioggia, il vento e il freddo. Niente del genere accade in un aeroporto.

La chiarezza della destinazione

Viaggiando sul treno ci si può confondere e scendere alla fermata sbagliata. Questo, però, è impossibile viaggiando con l’aereo, che non si ferma agli aeroporti intermedi prima di raggiungere la destinazione. Si parte da “A” si raggiunge “B”, dove si scende. Non c’è nessuna possibilità di errore… a meno che non si prenda l’aereo sbagliato.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.