Regolarità intestinale con fermenti lattici

Scopriamo Perché è importante la regolarità intestinale alla nostra salute

0

Bisogna considerare che con i ritmi frenetici che ci sono oggi e i tantissimi impegni che caratterizzano la vita di una persona, è sempre più difficile trovare il tempo per alcune esigenze fisiologiche. E proprio questa può essere una abitudine scorretta che determina non pochi problemi legati soprattutto alla regolarità intestinale. Infatti l’espulsione delle feci durante la defecazione permette di eliminare residui e tossine che vengono accumulate con l’alimentazione. Mantenerle per troppo tempo nell’intestino può compromettere il normale equilibrio dell’intestino e soprattutto la sua funzionalità.

Ecco perché è bene tener presente che almeno una volta al giorno bisognerebbe trovare il tempo per andare in bagno e liberare l’intestino da scorie accumulate. Ma una grossa influenza sulla regolarità intestinale la hanno alcuni fattori legati allo stile di vita di ogni persona: non solo consumo di determinati alimenti e sostanze, ma anche terapie farmacologiche ed elementi come lo stress possono essere decisivi. Per fare in modo da evacuare regolarmente e mantenere l’intestino in uno stato del tutto funzionale è bene tener presente che ci sono alcune buone abitudini da mantenere.

I rimedi naturali per favorire la regolarità intestinale

Ci sono alcuni rimedi naturali che possono essere particolarmente efficaci per coloro che soffrono di intestino pigro. D’altronde questa è una condizione particolarmente problematica per coloro che ne soffrono in quanto determina disturbi anche nelle attività quotidiane.

Bisogna perciò assumere un maggior quantitativo di fibre che hanno un’azione stimolante nei confronti dell’intestino che riuscirà così ad evacuare in maniera più efficiente. Ci sono tante persone che si trovano a fare i conti con disturbi intestinali quali la stitichezza, e perciò non mancano le alternative dal punto di vista degli integratori a base di fibre.

La fibra di psyllium mostra un’efficacia particolarmente rilevante nel favorire l’espulsione delle feci anche in soggetti stitici. Inoltre è bene ricordare che sarebbe utile aumentare il consumo di frutta e verdura che contengono fibre naturali, oltre a vitamine e minerali che garantiscono all’intestino nutrienti utili. Senza dimenticare anche le formulazioni a base di fermenti lattici vivi che ripristinano una normale condizione dell’intestino.

Fermenti lattici vivi per l’intestino: cosa sapere

Nel momento in cui si parla di fermenti lattici vivi positivi per l’intestino è bene considerare alcuni elementi fondamentali. Innanzitutto la flora batterica intestinale è di grande importanza per un corretto metabolismo dell’organismo. Questo significa che a livello intestinale ci sono dei batteri che hanno specifiche funzioni e permettono così di metabolizzare e scegliere cosa va mantenuto nell’organismo e cosa invece va espulso.

Nel momento in cui si creano degli squilibri, ecco che entrano in gioco i fermenti lattici vivi. Questi vengono anche chiamati probiotici, ovvero organismi che favoriscono la vita. Ciò significa che i probiotici permettono di ripristinare la corretta funzionalità intestinale sfruttando come unico nutriente l’acido lattico.

Tra i tanti in commercio consigliamo i fermenti enterolactis plus. Nel momento in cui i fermenti lattici vengono assunti, essi tendono a riprodursi nell’intestino in maniera tale da ripristinare le normali concentrazioni fisiologiche. Ecco perché soprattutto in casi di terapie molto forti come quelle a base di antibiotici è consigliabile l’assunzione di fermenti lattici vivi che possano avere un’azione positiva sulla funzionalità dell’intestino.

Consigli utili per la regolarità intestinale

Mantenere una normale regolarità intestinale è un elemento di grandissima importanza per tutti. Infatti a ogni età è fondamentale fare in modo da espellere nelle giuste quantità tossine e altre sostanze che vengono accumulate. La dieta assume una grandissima importanza per chi vuole contrastare la problematica condizione dell’intestino pigro. Prediligere soprattutto alimenti a base di carboidrati, quindi pasta, pane, alimenti integrali e anche legumi.

Mentre per quanto concerne gli alimenti da evitare, bisogna tener presente che è buona abitudine non eccedere col consumo di caffé, o anche alcolici e carne. Questi alimenti possono determinare una costrizione intestinale che perciò, alla lunga, può determinare scompensi anche per quel che concerne la flora batterica intestinale fisiologica.

Da ricordare anche che una cattiva abitudine diffusa per via dei ritmi di vita e di tanti impegni che si hanno, è quella di trattenere il bisogno di evacuazione. Questa comporta problemi nei tempi di evacuazione e comporta scompensi non certo irrilevanti.

L’attività fisica è un altro fattore che permette di migliorare la defecazione, considerando anche i lassativi naturali come una soluzione particolarmente conveniente. Ma per quel che riguarda queste sostanze non bisogna eccedere e né prolungare il trattamento oltre la settimana.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.